domenica 3 luglio 2011

Impressioni di un turista: il mercato storico della Piazzola a Bologna

Piazza del Nettuno al tramonto
Ogni fine settimana, dal 1219, i bolognesi hanno un appuntamento importantissimo: all’interno del parco della Montagnola e in tutto il piazzale sottostante,  si svolge ogni venerdì e sabato l'antichissimo mercato della “Piazzola”. Qui potrete trovare tutto ciò di cui avete bisogno, ma molto più spesso ciò di cui non avete affatto bisogno ma che avete deciso che non può mancare in casa vostra!


Il mercato si svolge in tre sezioni: la parte più grande, che occupa tutta piazza VIII Agosto, raccoglie bancarelle tradizionali, con vestiti, scarpe, oggetti per la casa generalmente a poco prezzo. Spostandoci alle pendici del colle della Montagnola, troviamo la sezione dedicata al mercatino dell’usato. Qui potete acquistare qualcosa già appartenuto a qualcun altro e dargli nuova vita. Entriamo nel parco per ammirare la parte più pittoresca del mercatino. Gonne di tulle variopinto, giubbotti di pelle, collari e bracciali borchiati e toppe con i loghi dei gruppi metal: siamo tra gli stand di abbigliamento dark e punk, movimenti ben radicati nella società giovanile bolognese. 

Lasciamoci alle spalle le borchie, passiamo attraverso il profumo dell’incenso, gli abiti coloratissimi in seta indiana e gli oggetti per fumatori come pipe, cylum e narghilè. Siamo arrivati in cima al colle della Montagnola: qui ci sono bancarelle etniche, dove potete trovare africani che suonano i bonghi o che fanno treccine, oppure nativi americani che offrono acchiappasogni e poster con paesaggi suggestivi e animali a loro sacri. Più che un mercato, la Piazzola è un vero melting pot di culture.