domenica 22 dicembre 2013

Speciale Natale 2013: le statuette più curiose dei presepi di Napoli


Se vi siete fatti un giro nel famoso quartiere napoletano, sapete già di cosa gli artisti dell'arte presepiale siano capaci. Personaggi storici, d'attualità, italiani e stranieri che a loro modo hanno lasciato il loro segno nella storia, ma anche personaggi che discutibilmente hanno fatto parlare di sé. Per dare un tocco di modernità e di ironia al vostro presepe e scegliere la "guest star" più adatta a voi, ecco le statuette dei personaggi famosi delle botteghe di San Gregorio Armeno.




 E' stato il personaggio dell'anno, e le botteghe di Napoli non mancano di omaggiare Papa Francesco con la statuina che lo riproduce con il suo tipico sorriso bonario. 


La loro scomparsa ha colto di sorpresa tutti, lasciando un vuoto nel mondo della musica e dello sport. Per questo, le più belle rappresentazioni di Lucio Dalla e di Marco "Sic" Simoncelli, sono quelle che li immaginano come due angeli, da porre direttamente sopra la capanna.


Ci siamo emozionati quando si sono detti "Yes" davanti a tutto il mondo: William e Kate sono tra le statuette di maggior successo.


La Royal Family deve destare molto interesse in quel di San Gregorio Armeno, perché non manca la statua della Regina Elisabetta, immortalata nel suo regale saluto, e neppure quella del nipote Harry, in posa un po' meno regale.
Quello al centro lo riconoscete? E' il comandante Schettino in un'ironica interpretazione, con tanto di salvagente. 




Non mancano nel presepe di San Gregorio Armeno i personaggi della tv, della musica, dello sport più cari agli italiani. E sono veramente tanti! Da Sandra e Raimondo (anche nella versione "Casa Vianello"), ai Cugini di Campagna, da Ligabue a Emma, a Balotelli (cercateli nella foto di apertura). Ovviamente in prima fila, quasi quasi sacrificando i Re Magi, c'è la squadra del Napoli al gran completo e Maradona!


Con tutto quel che ci hanno dato da parlare, perché far mancare la statuina di Belen e Stefano de Martino



Non in ultimo, un altro grande personaggio che ha segnato una svolta nella vita tecnologica di ognuno di noi, Steve Jobs. Forse un Mac Air o un iPad al posto della mirra non dispiacerebbe.
(Ma quella dietro non è la Gelmini?)